Affitti a Firenze, considerazioni ed esperienze




Cronaca | Massimo F. | 14 marzo 2011 alle 11:32

affittiA Firenze si tirano le somme sull’andamento del mercato dei canoni di locazione, parlando semplicemente, i canoni di Affitto. A  mostrare una panoramica del 2010 sui canoni di affitto delle case di Firenze è l’azienda Solo Affitti. In linea con la media nazionale i canoni d’affitto fiorentini sono diminuiti del 1,4 %  anche se i suoi costi restano comunque sostenuti. Dopo Roma e Milano, Firenze è il terzo capoluogo più caro d’Italia in quanto il costo minimo in media per affittare una casa tocca il 750 euro mensili. Andando più nello specifico:

  • Monolocale : il prezzo di un monolocale varia dai 560 ai 658 euro a seconda della sua ubicazione; ovviamente la zona di prestigio ha prezzi più elevati. Un appartamento monolocale in zona periferica costa in media 546 euro.
  • Bilocale : il prezzo medio si aggira introno ai 660 euro al mese fino a toccare i 773 euro nelle zone di prestigio come centro storico o zona collinare.
  • Trilocale : il prezzo di una tipologia di abitazione arriva a toccare i mille euro mensili.

Parlando della mia esperienza personale:

Sono passato dal comune di Pelago, dove vivevo in un bilocale di 40mq con posto auto, piano terra, canone di affitto di 514,00 euro (in due anni l’aumento istat è stato di 14 euro), al comune di Pontassieve, in una casa in campagna con ultima ristrutturazione fatta negli anni ’70, su due livelli, tre vani 68mq, a 10km da Pontassieve e 20km da Firenze con comodi servizi: acqua dal pozzo, gpl/pellet per il riscaldamento che fa e no nfa e si raggiunge a malapena i 15 gradi, senza adsl, accesso con 150mt di sterrato e una corriera la mattina ed una la sera con fermata a 3km: totale 700,00 euro al mese. Ok, me la sono cercata, ma era l’unica offerta con un giardino grande senza dover imbattere in condomini o padroni di casa restii sul tenere un cane in appartamento. Altre situazioni, con un bilocale o trilocale di 55mq con giardino di poco superiore a 20mq, chiedono dai 650 ai 950,00 euro al mese, spesso in un condominio, nelle zone di Pelago, Pontassieve, Bagno a Ripoli.

Ora valutate bene la cifra: 700,00 euro al mese, ed ecco dove si trova l’abitazione dove risiedo. Stessa tipologia di abitazione, ma a 3km da Lucca con tutti i servizi acqua, gas metano, adsl e servizi di trasporti pubblici, è richiesto 470,00 euro al mese. Penso che tutte le province di Firenze, Prato e Pistoia siano “esagerate” sotto questo aspetto. Per dare cosa in più rispetto ad altre città? Vedo negozi, fondi e case sfitte su annunci e girando per lavoro ed ho la parvenza che sia preferibile per molti tener sfitto un ambiente piuttosto che affittarlo a poco e rischiare di non mandare via chi sarà dentro perchè non paga.

Cosi si moltiplicano i single che condividono una casa con altre persone, o si ritrovano a dover rinunciare ad un progetto perchè non esiste margine di rischio. Eppure, in altre città e zone d’Italia, meno consociute forse, si riesce a trovare cifre che hanno, ai nostri occhi, dell’incredibile:  a Cuneo ho conoscenze che hanno una splendida casa di 120mq con giardino attorno a 350,00 euro al mese, entrati l’anno scorso. Qualche esempio? Eccolo qua..


Ti è piaciuto questo articolo? CONDIVIDILO!


Firenze su Facebook: ti piace? Sottoscrivi il nostro feed RSS

Citycool su Facebook





Articolo scritto da Massimo F.

Massimo F. Massimo F. Freelance, promuovo la Green Philosophy e ne seguo ogni evoluzione, dal risparmio energetico alla mobilità, ed effettuo consulenze energetiche per privati ed aziende.   Nel promuovere ho raggiunto altre esperienze ed offro cosi consulenze in ambito Web per la gestione di contenuti, social media ed online marketing, indicizzazione sui motori di ricerca e Geolocal.
Sito: http://www.socialgreenmarketing.it


Lascia un commento